Loading

Nel centro storico di Lucca e precisamente In piazza S.Giusto, piazza Antelminelli, piazzetta della Chiesa di San Giovanni, piazza del Duomo e nelle vie attigue a queste piazze.
E' il secondo mercatino di antiquariato in Italia come data di creazione.
Un evento per appassionati e collezionisti, ma anche per curiosi. 
Le piazze interessate sono quelle classiche e più belle di Lucca: P.zza Antelminelli, P.zza S.Giusto, Piazza S. Giovanni, Piazza Bernardini, Piazza S. Martino, Via del Battistero ...e vie adiacenti


A passeggio tra i banchi degli antiquari ed espositori non è difficile trovare anche personaggi famosi sia dello spettacolo che della cultura tanto forte è il richiamo di questo appuntamento.
Per info:
URP del Comune di Lucca
Telefono - 0583.442444 - 0583.442303
Fax - 0583.442440
Email: urp@comune.lucca.it

dal 20/04/2013
al 21/04/2013

Ogni 1 domenica del mese nella bellissima Piazza del Duomo, (quella della foto). L'occasione giusta per un tuffo nel passato tra oggettistica, mobili e quant'altro si possa desiderare e anche l'occasione giusta per visitare dei laboratori del marmo e botteghe artigiane della caratteristica cittadina versiliese a due passi dal mare. Per Info: Telefono - 0584.799018 Ufficio APT e Informazioni Turistiche 0584.283284

dal 15/03/2013
al 15/03/2013

Il progetto “Children in my Eyes”nasce al ritorno da un viaggio etico in Kenya compiuto dalla fotografa nell'aprile 2013. L'incontro con i bambini durante le attivita' ludiche, svolte prima in orfanotrofio nella citta' di Nyahururu, e poi presso il North Kinangop Chatolic Hospital, le hanno fatto nascere il desiderio di testimoniare quei momenti catturandoli nei loro sguardi. Non è l'Africa del Terzo Mondo che Patrizia Minelli ha inteso raccontare con le sue fotografie, ma sono gli occhi, i sorrisi, le perplessita' davanti ad un obbiettivo come succede ai bambini in tutte le parti del mondo. Questa mostra, nel percorso delle 11 immagini, suggerisce una riflessione: quanto pensiamo essere diversi da questi sguardi e quanto invece siamo simili?

esposizione presso: Residenza Centro Storico, Corte Portici 16 Lucca

dal 03/12/2014
al 03/12/2014

Questo “mondo di pietra” fantastico e sublime viene descritto senza la presenza della figura umana, l’autore si concentra infatti sull’aspetto geometrico della materia e della luce, sulla unicità di uno spazio che diventa metafora cosmica e ancestrale. L’esistenza umana è però indirettamente percepibile nelle mutazioni morfologiche e nel senso di impotenza universale scolpiti dal tempo nei marmi delle cattedrali del cielo:imponenti geometrie assolute che si scagliano verso l’alto ed in cui la luce si proietta ed echeggia di bagliori accecanti e primordiali. Bartolucci ci mostra la grandiosità della natura in passaggi fotografici che rappresentano un viaggio intorno alla linee della luce, alle suggestioni di un modo antico, alle forme eleganti che i marmi stendono sul profilo azzurro del cielo, ad una dimensione metafisica che ci supera e ci sconvolge perché di essa non abbiamo misura né senso. L’introduzione critica alla pubblicazione è curata dal prof. Edoardo Testori, noto esperto critico d’arte moderna e contemporanea in ambito internazionale, che ha al suo attivo numerose collaborazioni con i più prestigiosi Enti nel settore delle arti, tra le quali possiamo citare quelle con il MOMA di New York, con il Museo del Louvre, con la Fine Art Gallery di Londra di cui è esperto consulente per l’arte antica e moderna, con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano. L’entusiastica risposta al volume del prof. Testori lo ha stimolato ben oltre il già autorevole contributo critico in apertura alla pubblicazione, ritenendo egli stesso di affiancare all’opera edita, numerose iniziative promozionali per presentazioni pubbliche ed esposizioni di un corpus selezionato di fotografie in essa contenute; in primis con la Fondazione Terre Medicee di Seravezza ; in secundis con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano ed aderendo al circuito internazionale degli italiani nel mondo, individuando alcune città in cui la comunità italiana è fortemente significativa sia da un punto di vista culturale che economico. In questo circuito il prof. Testori ha segnalato città quali Londra, New York, Chicago, Toronto, San Francisco ed altre ancora in cui abbiamo constatato una rilevante presenza dei Lucchesi nel Mondo. Presentazione del volume: sabato 13 aprile, ore 17.00 | Scuderie Granducali Scuderie Granducali | 23 marzo - 14 aprile 2013 | dal giovedì al sabato 15.00-20.00 e la domenica e il 1 aprile 10.00-12.00 e 15.00-20.00

dal 23/03/2013
al 14/04/2013

PANARIELLO E BASTA 2.0

dal 18/07/2014
al 18/07/2014

La luce, l'essenza della fotografia, è il simbolo di questo progetto. In un momento storico in cui siamo continuamente assaliti e pervasi da immagini, PHOTOLUX, come un'antica camera oscura, si propone di proiettare una selezione chiara e definita del panorama fotografico internazionale. Un nuovo appuntamento con la fotografia all'insegna dell'incontro e dello scambio, della scoperta e della formazione, in un crocevia di grandi maestri, esperti del settore e del linguaggo, professionisti e appassionati, fotografi affermati e nuovi talenti, linguaggi classici e all'avanguardia.
Lucca, cornice ideale per accogliere questo evento, si riempirà di mostre, workshop, e dibattiti e per tre settimane, tra Novembre e Dicembre, offrirà un'occasione unica di scambio culturale e di formazione.
Tra gli eventi in programma da segnalare la mostra del World Press Photo nella Chiesa di San Cristoforo e la mostra 'Saudade Moon' di Paolo Marchetti a Palazzo Ducale 


Vedi il programma completo (incontri, dibattiti, workshops)


Informazioni


PHOTOLUX FESTIVAL Via Guidiccioni, 188 - 55100 Lucca
mail: info@photoluxfestival.it
T. + 39 0583 5899224 F. + 39 0583 5599216

dal 22/11/2014
al 14/12/2014

Lingua eterna, forma attuale: pittura e scultura in otto interpretazioni contemporanee, da Pasqua al Garage Bonci
Fossero segni colorati sulle pareti di una caverna o terra e acqua messe insieme alla meglio, sin da subito le civiltà che furono, per quanto primitive, sentirono il bisogno di rappresentare e rappresentarsi. Gioco e linguaggio al tempo stesso, da quella terra e da quelle caverne tutto è nato – o, almeno, lì nacquero scultura e pittura. 
Prime testimonianze figurative e fondamenta su cui si basa da sempre l’arte, scultura e pittura ancora oggi confermano la loro complementarietà al mercato digitale, non comprimarie ma protagoniste solide accanto a media liquidi e “alla moda”.

Apre il 30 marzo negli spazi di Garage Bonci a Pietrasanta face to face-Dialoghi tra Scultura e Pittura, mostra collettiva che, partendo proprio dai linguaggi basilari dell’arte, li interpreta e reinterpreta dimostrandone la centralità e le potenzialità espressive inalterate dopo secoli di esistenza. Anzi, forti di una varietà materica impensabile solo pochi anni fa, pittura e scultura si confermano, una volta di più, efficaci nel messaggio quanto moderne nell’approccio.

Otto nomi - Gianfranco Bianchi, Natalia Carrus, Luca Cecioni, Miho Iwahashi, L017, Bruno Larini, Pamela Napoletano, Katiuscia Rubin -, per altrettanti discorsi solidi e tangibili che, dall’essenzialità di strumenti familiari (pennelli, scalpelli, fiamme ossidriche..), creano forme e oggetti reali plasmando una contemporaneità insolita (vinile, cibachrome, resine, plastiche mentre i colori e gli smalti si fanno rilievo).

Otto artisti - liberi, come sempre al Garage Bonci, da direttive curatoriali -, impegnati in un faccia a faccia figurativo e astratto di statue e tele in cui scultura e pittura sono sì alfabeto unico, ma dalle possibilità linguistiche illimitate. 

face to face-Dialoghi tra Scultura e Pittura, dal 30 marzo al 28 aprile 2013, venerdì e sabato dalle 16 alle 20, la domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 20.

dal 17/03/2013
al 17/03/2013

Gli Assessorati alle Tradizioni Popolari e al Turismo del Comune di Pietrasanta, in collaborazione con Renata Serra Forni, il Centro Italiano Tutela Ricamo e la rivista Ricamo Italiano, diretta dall’architetto Elio Michelotti, organizzano la 6^ edizione della Mostra – Laboratorio “Arte del Ricamo e del merletto – Insieme … in Versilia” che si svolgerà nei giorni 26, 27 e 28 aprile 2013, a Marina di Pietrasanta, presso il suggestivo Parco della villa La Versiliana, con lo scopo principale di salvaguardare, valorizzare e tramandare l'arte del ricamo e del merletto, nonché avvicinare nuove appassionate a questa forma di arte applicata.



La manifestazione vedrà l'incontro delle principali scuole di ricamo, di merletto, di artigianato artistico, di moda, di stilisti, di privati, provenienti da tutta Italia e sarà allestita all’interno della Villa La Versiliana con il seguente programma:

26 aprile ore 10.00 Inaugurazione della manifestazione

27 aprile ore 9.30/19.00 Esposizione

27 aprile ore 21.00 Sfilata di Moda - 1° Concorso Internazionale di stile e moda “Pietrasanta Modarte”, presso gli spazi espositivi “Ex Marmi” in viale Oberdan a Pietrasanta

28 aprile ore 9,30/19,00 Giornata delle ricamatrici e merlettaie e premiazione

della seconda edizione del concorso Internazionale 'Creare' e della prima edizione del concorso “Pietrasanta Modarte”

Il concorso 'Creare' premierà artisti e artigiani, italiani e stranieri, ricamatrici,

merlettaie (private, scuole, associazioni, Università della terza età), pittori e scultori che si ispireranno all’opera dell’artista svizzera Lisa Roggli dal titolo 'Caterina'.

Il 1° Concorso Internazionale di stile e moda “Pietrasanta Modarte”, ha invece lo scopo di scoprire, dare visibilità e valorizzare talenti provenienti da tutto il mondo che progettano e auto-producono moda e di portare il ricamo e il merletto nella moda.

Nei giorni della manifestazione si terrà un laboratorio con lezioni dimostrative pratiche per i visitatori e corsi di ricamo, merletto, ecc. Si terranno inoltre corsi gratuiti di ricamo e cucito per bambini.

dal 26/04/2013
al 28/04/2013

Ragnatele di segni introducono nell’universo creativo di Fabrizio Pizzanelli. Le sue incisioni prendono luce da quella perfetta armonia tra natura e opera dell’uomo che spesso in Toscana trova sublimi esempi d’incontro. Alberi, siepi, giardini tra fontane, scorci di antiche mura, scoprono un mondo di poetiche suggestioni che non sfuggono al raffinato sguardo dell’artista pisano. Da sabato 30 marzo (inaugurazione ore 18) al 21 aprile, Pizzanelli presenta, nella Sala delle Grasce del Complesso di Sant’Agostino, “Segni incrociati | nel tempo, fuori dal tempo”. Un’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta.

La mostra sarà visitabile tutti giorni, nell’orario 17/20; ingresso libero.

dal 30/03/2013
al 21/04/2013

Si apre sabato 9 marzo alle 15.30, con l’inaugurazione nella sede della Fondazione Giuseppe Lazzareschi, la mostra dei manifesti d’epoca che rimarranno esposti, per tutto il 2013, in piazza Felice Orsi. L’ottimo, lungo e appassionato lavoro di ricerca e archiviazione del materiale dell’Archivio Storico di Porcari, compiuto da Leo Giancarlo Lazzari e da Alessandra Marconi, ha portato alla luce, tra gli altri interessanti reperti, questo importante patrimonio culturale costituito da 1.450 poster, a partire dal 1915 e in special modo appartenenti all’epoca Fascista e del Dopoguerra, che è stato riprodotto dall’originale - anche se in minima parte, circa sessanta esemplari - per diventare oggetto di un’appassionante esposizione permanente all’aperto, usufruibile da tutta la comunità porcarese in ogni momento. Salute, storia, cultura, propaganda, vita civile, nei manifesti sono riprodotte le comunicazioni dei Podestà e dei Commissari Prefettizi alla popolazione di Porcari, ma vengono affrontate anche le tematiche di rilievo nazionale come la prevenzione delle malattie, le trasvolate oceaniche, il reclutamento militare, il calmieramento dei prezzi. I manifesti sono stati riprodotti dall’originale in alta risoluzione e sistemati in un percorso su pannelli con allegate didascalie che rendono più comprensibile al visitatore il significato storico dei messaggi in essi contenuti.

L’iniziativa, resa possibile anche grazie al contributo degli sponsor del Centenario, è stata presentata stamani nel Palazzo di Vetro della Fondazione Giuseppe Lazzareschi in una conferenza stampa tenuta dal Sindaco di Porcari Alberto Baccini, dall’assessore alla cultura Lori Del Prete, dal presidente del Comitato del Centenario Angelo Del Carlo e dagli storici Giampiero della Nina e Leo Giancarlo Lazzari.

“Un’iniziativa, questa, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale - ha esordito il sindaco Baccini -, in un certo modo molto innovativa. I manifesti storici rappresentano, anche in modo simpatico e divertente, la storia della nostra comunità. Assolutamente interessanti anche dal punto di vista culturale, molti di essi sono delle vere e proprie opere d’arte, di grande rilievo grafico. Un patrimonio, questo, che, sarà naturalmente conservato, una volta conclusa la mostra, negli uffici pubblici e nelle scuole del territorio”.

“Siamo giunti al terzo degli eventi più significativi delle manifestazioni legate al Centenario – ha aggiunto Angelo Del Carlo – dopo l’accensione del “100” sulla Torretta e il volume sulla storia di Porcari. A questo ne seguiranno molti altri, ma siamo sicuri che questa iniziativa riscuoterà il successo che merita e susciterà molto interesse nei porcaresi”.

“La mostra dei manifesti d’epoca - ha detto ancora l’assessore alla cultura del Comune di Porcari Lori Del Prete- vuole contribuire ad ampliare la conoscenza della storia sulla nostra comunità e del nostro territorio e si aggiunge agli altri contributi che negli anni sono stati dati dai volumi pubblicati su queste tematiche. I manifesti antichi resteranno esposti per tutto il 2013, volutamente all’aperto, in un luogo accessibile a tutti perché la nostra volontà è stata quella di avvicinare i cittadini alla nostra storia e alla nostra cultura, così come accadeva negli anni in cui questi manifesti venivano affissi in luoghi stabiliti in paese affinché tutti potessero prenderne visione. La stessa cosa accade oggi: chiunque passerà da piazza Felice Orsi potrà fermarsi ad ammirarli, leggere il loro contenuto e, magari, tramandarli con il passaparola. Stiamo anche lavorando per illuminarli la sera, tramite uno sponsor che possa aiutarci a coprire le spese per l’acquisto dei fari”.

Lazzari e Della Nina hanno infine illustrato gli aspetti più divertenti legati alla mostra: “La cosa è nata quasi per caso - ha detto il professor Lazzari – quando avevamo intrapreso una ricerca nell’archivio del Comune, dei documenti legati al Centenario. Io e la dottoressa Marconi abbiamo scoperto piano piano l’esistenza di questo grande patrimonio culturale, di una bellezza unica. Manifesti che riguardano la storia, l’economia, la politica, la vita civile dell’epoca, molti dei quali a carattere locale, altri di rilievo e importanza nazionale”.

Tra le curiosità, l’elezione della prima “Miss” di Porcari (o, meglio, di “Poggio Caro”), le tecniche della bachicoltura, molto praticata sul territorio, la prima condanna a morte eseguita per fucilazione, la legge del 1926 che permetteva alle donne di votare, le prime elezioni amministrative e la nomina del primo sindaco di Porcari, Felice Orsi.

Sabato 9 marzo la mostra verrà inaugurata ufficialmente, con un incontro aperto alla cittadinanza in Fondazione Giuseppe Lazzareschi alle 15.30, a cui seguirà il taglio del nastro in piazza Felice Orsi. Durante l’incontro, Leo Giancarlo Lazzari e Giampiero della Nina avranno il compito di illustrare al pubblico i contenuti dei manifesti dal punto di vista storico, mentre un medico ne sottolineerà gli aspetti legati alla salute e un esperto grafico quelli relativi agli aspetti tecnici con cui sono stati realizzati. Una volta smantellata la mostra, i pannelli continueranno a vivere come elementi di arredo in uffici pubblici e scuole del Comune di Porcari.

Un ringraziamento particolare va, oltre che al professor Lazzari, alla dottoressa Marconi e a Giampiero Della Nina, ancora una volta agli sponsor che fino ad oggi hanno contribuito: Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Sofidel, Cartiera Lucchese, Ds Smith Paper.

dal 09/03/2013
al 31/12/2013